Rischio chimico


CORSO SICUREZZA
RISCHIO CHIMICO E CANCEROGENO

Corso organizzato da
Polisoluzioni srl unipersonale

in collaborazione con
Unione degli Artigiani Italiani
e delle Piccole e Medie Imprese

 

DEPLIANT GENERALE CORSO RISCHIO CHIMICO E CANCEROGENO
MODULO DI ISCRIZIONE

CALENDARIO PROSSIMI CORSI

 

BROCHURE POLISOLUZIONI

Destinatari e obiettivi del corso

Il Corso è rivolto a lavoratori che all’interno delle loro aziende utilizzano sostanze chimiche e cancerogene. Tra le attività lavorative che comportano la presenza di queste sostanze sono da considerarsi tutti i tipi di procedimento lavorativo, compresi la produzione, la manipolazione, l’immagazzinamento, il trasporto, l’eliminazione, il trattamento dei rifiuti, la manutenzione e la pulizia.

Il corso vuole fornire le conoscenze teoriche e pratiche per utilizzare in sicurezza sostanze chimiche e cancerogene e consente ai Datori di Lavoro di assolvere al dettato legislativo in materia di formazione del personale che si espone al rischio chimico e cancerogeno.

Riferimenti normativi: Decreto Legislativo 81/2008 e s.m.i.,
art. 36, 37, Titolo IX, Etichettatura D.Lgs. 52/97,  
D.Lgs. 65/2003 e Regolamento CE 1907/2006 REACH e Regolamento CE 1272/2008 CLP.

Contenuti del Corso

Ø Modulo giuridico – normativo (1 ora)

v  Presentazione del corso;

Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., art. 36, 37, Titolo IX e Etichettatura D.Lgs. 52/97, D.Lgs. 65/2003 e Regolamento CE 1907/2006 REACH e 1272/2008 CLP;

v  Responsabilità dell’operatore.

Ø  Modulo Tecnico-Pratico (7 ore)

v  Scheda dati di sicurezza;

v  Valutazione del rischio chimico: criteri e metodi, aspetti tecnici, algoritmi e misure;

v  Sorveglianza sanitaria;

v  Valore limite di esposizione professionale e valore limite biologico;

v  Tipologie di agenti cancerogeni e mutageni;

v  Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;

v  Precauzioni ed azioni adeguate da intraprendere per proteggersi in prima persona e per proteggere gli altri lavoratori;

v  Comportamenti da attuare per prevenire il verificarsi di incidenti e le misure da adottare per riduure al minimo le conseguenze;

v  Piano di Emergenza;

v  Individuazione idonei Dispositivi di Protezione Collettiva (DPC) ed Individuale (DPI).

Valutazione

Ai termine dei moduli teorico-pratici si svolgerà una prova di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. La prova si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte ed, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio dell'attestato di partecipazione.

Programma

Il corso avrà durata di 8 ore. Date ed orari verranno decisi in base alle esigenze dei partecipanti. Per l’aggiornamento della formazione dei lavoratori, necessario entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato di abilitazione, si terrà un corso teorico-pratico di durata minima di 4 ore.

Presentazione dei relatori

Prof. Dott. Ing. Claudio Nobler, dottore di ricerca in Ingegneria, ha coordinato e svolto vari progetti di formazione e di ricerca locali e nazionali in materia di sicurezza del lavoro collaborazione con ISPESL (oggi INAIL), CGIL, CISL, UIL, ARPAT e ASL. Svolge consulenza a enti e aziende per la salute e sicurezza sul lavoro, assumendo anche il ruolo di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione dai rischi sul lavoro (RSPP) e di Coordinatore per la Sicurezza nei cantieri. E il responsabile della sede territoriale di Firenze della Unione Artigiani Italiani e delle Piccole e Medie Imprese, coordinatore per le province di Firenze, Prato e Pistoia dell’Ente Bilaterale EBAFoS, amministratore di Polisoluzioni s.r.l.. e titolare dello Studio di ingegneria Nobler.



Share/Bookmark